Innovazione tecnologica e rigore scientifico nella dietetica per volumi
La dieta può essere prescritta senza dover sempre pesare tutto, usando i volumi del cibo e paragonandoli alle nostre mani, personalizzando in base alle differenti dimensioni delle mani, oppure usando oggetti comuni di dimensioni note. Un metodo di personalizzare la dieta in modo da renderla più flessibile e gestibile a lungo nel tempo, per far sì che la dieta non si riduca a brevi quanto inutili sforzi di rigido controllo restrittivo misurato “al grammo”. Tale metodo nasce da una intuizione di Oliviero Sculati 1, mio padre; nel corso degli ultimi 10 anni ho investito in ricerca e sviluppo in modo da poter dare a questo metodo i requisiti di accuratezza scientificità che merita, come ben descritto da Superquark che racconta meglio di noi la storia.
Nel 2016 ho depositato il brevetto in Italia (N. 1420803 - 29 gennaio 2016), in US ed Europa lo status attuale è "Patent Pending". Abbiamo realizzato un software specifico per l’elaborazione di diete personalizzate in volumi, chiamato Handy Diet, ed abbiamo registrato l'omonima Start-Up innovativa; questo è stato possibile grazie ad una collaborazione con i Prof. Marco Tarabini ed Hermes Giberti del Politecnico di Milano.
Vengono prescritte diete personalizzate in volumi, oppure in porzioni o in grammi, oppure ibride: la soluzione più idonea viene sempre scelta insieme. Un buon nutrizionista clinico deve essere in grado di personalizzare una molteplicità di diete con stili e tecniche differenti: dalla dieta mediterranea alla dieta vegetariana, dalla dieta per il colesterolo alto fino alla estrema dieta chetogenica (quando esiste indicazione medica).
Il metodo è stato studiato con un approccio scientifico, oggetto di diverse pubblicazioni qui elencate nell’area relativa alla ricerca effettuata alla base dello sviluppo del software per prescrizioni dietetiche personalizzate Hand.
Se desidera approfondire questo è il sito dedicato al software professionale:
Riferimenti
1 Il «porzionometro», guida pratica alle porzioni da mettere nel piatto » Corriere Della sera, Marzo 2014
Michele Sculati - P IVA: 03050460165
Via F. Galmozzi, 12 - 24127 Bergamo (BG) - Telefono 035 2652484