Medico dietologo da due generazioni
Nel 1974 Oliviero Sculati, medico dietologo specialista in scienza dell’alimentazione, apre uno dei primi ambulatori di nutrizione e dietologia in Bergamo e Milano. Oliviero Sculati (Bergamo 1945-2006) è stato un medico, anestesista e dietologo, noto per aver proposto la “dietetica per volumi” fin dagli inizi degli anni 90 e per la sua attività di comunicazione in ambito nutrizionale.
Direttore dell’Unità di Nutrizione dell’ASL di Brescia, Professore a contratto presso l’Università degli Studi di Pavia e di Brescia. Negli anni 70 è stato uno dei primi medici ad occuparsi di nutrizione, fu uno dei fondatori della Società Italiana di Nutrizione Enterale e Parenterale (SIMPE); pubblicò lavori scientifici sul tema focalizzandosi sul ruolo delle fibre 1 2 3 4 5 6 7. Progressivamente abbandonò l’attività di anestesista rianimatore per dedicarsi interamente alla nutrizione, entrando nel consiglio direttivo dell’Associazione di Dietetica e Nutrizione Clinica Italiana (ADI), diventando Professore a contratto presso la Cattedra di Scienza dell'Alimentazione dell'Università degli Studi di Pavia e presso la Cattedra di Igiene dell’Università degli Studi di Brescia.
Nella foto: Oliviero Sculati
La dietetica per volumi
Fin dall’inizio degli anni ‘90 propose il metodo della "Dietetica per Volumi", ovvero l’elaborazione di una dieta in cui, al fine di identificare le porzioni di cibo, in alternativa al peso propose volumi di riferimento come quelli di una pallina da tennis o del proprio pugno. Fu il primo ad approcciare scientificamente la “Dietetica per Volumi” proporzionando le porzioni alle diverse taglie delle mani, organizzando corsi con il patrocinio di società scientifiche come ADI e SIMG (Società Italiana di Medicina Generale) 8 9 10, pubblicando articoli scientifici 11 12 13 14 e capitoli di libri 15 16. Infine ne testò l’efficacia con un progetto che vide la collaborazione tra ADI e i medici di medicina generale di SIMG 17, pubblicandone i risultati 18. Tali lavori sono stati poi ripresi dalla stampa scientifica internazionale, venendo citati da gruppi di ricerca statunitensi 19, tedeschi 20e sudamericani 21; ora vi sono altri gruppi che stanno lavorando sul tema ma Oliviero Sculati fu il primo, come ricordato sul Corriere della Sera. 22
Riconoscimenti
Nel 2008 la sezione Lombarda dell’Associazione di Dietetica Italiana dedica, presso il grattacielo Pirelli, il congresso annuale al lavoro pionieristico di Oliviero Sculati sulla dietetica per volumi. Fu tra i primi a capire l’importanza della comunicazione nell’ambito della nutrizione, anche attraverso la semplificazione della prescrizione dietetica; l’importanza di questo lavoro viene sottolineata dall’Associazione di Dietetica e nutrizione Clinica Italiana che dal 2007 dedica ogni anno una borsa di studio nel merito dell’ “Obesity Day”, il cui simbolo sono la la mano ed il pugno, largamente utilizzati come unità di misura nella dietetica per volumi.
La dietetica per volumi viene attualmente insegnata in diversi Atenei Italiani 23 24, utlizzata come metodica in centri del Sistema Sanitario Nazionale 25 26 27. La sua passione è stata contagiosa e, dopo la facoltà di Medicina, ho deciso di fare il dietologo, approfondendo i suoi studi e implementando il metodo che nasce dalla sua intuizione. Dopo anni di ricerca e sviluppo, quasi dopo 10 anni dal prematuro decesso, grazie all’innovazione tecnologica ho depositato il brevetto che consente alla tecnica dietetica da lui inventata di essere utilizzata dai nutrizionisti in ambulatorio.
Riferimenti
1 Iapichino G, Sculati O, Doldi SB et al. Postoperative hypocaloric parenteral nutrition. A balance. Minerva Chir. 1982 Jul 31;37(13-14):1141-6
2 Iapichino G, Solca M, Radrizzani D, Sculati O, Mulazzi D. Net protein utilization (NPU) of infused nitrogen during total parenteral nutrition (TPN)]. Minerva Anestesiol. 1978 Sep;44(9):607-8.
3 Iapichino G, Vesconi S, Macchi R, Zucchetti M, Sculati O. Changes in energy metabolism during total parenteral nutrition (TPN). Minerva Anestesiol. 1978 Sep;44(9):603-4.
4 Losapio GM, Setti M, Nespoli M, Sculati O. Changes in the lipid pattern of atherosclerotic arteriopathic patients treated with a diet enriched with raw cereal fiber. Analysis of the results. Minerva Dietol Gastroenterol. 1981 Jan-Mar;27(1):131-6.
5 Sculati O et al. Bran diet for an earlier resolution of post-operative ileus. J Int Med Res. 1982;10(3):194-7.
6 Sculati O et al. Diet with a high content of alimentary fiber in the prevention and cure of constipation in pregnancy. Minerva Dietol Gastroenterol. 1980 Jan-Mar;26(1):27-33.
7 Sculati O et al Preoperative fibre and postoperative ileus. Lancet. 1980 Jun 7;1(8180):1252-33.
8 Adi Magazine Marzo 2002, pg 85.
9 Adi Magazine 1999, pg 106. “Dietetica per volumi”, con il patrocinio dell’ Associazione dietetica Italaina e Scuola Lombarda Medicina Generale.
10 ADI Magazine Marzo 2002, pg 405 . “il metodo Sculati di nutrizione e dietetica per Volumi”, Corso Basic.
11 Sculati O et al, A proposition to meal's volume measurement : volume estimation and dietetics consultation. La Rivista di scienza dell'alimentazione. 1999, vol. 28, n2, pp. 121-134
12 Sculati O et al. New techniques in nutritional surveys and food educational programs: volumetric dietetics for portion size assessment. Ann Ig. 2003 Mar-Apr;15(2):135-46.
13 O. Sculati. Misurare il cibo con … le mani. La dietetica per volumi. Media Aggiornamento e formazione in diabetologia e malattie metaboliche, periodico trimestrale patrocinato dall’Associazione Medici Diabetologi (AMD) e dalla Società di Medicina Generale (SIMG), 2003 Vol. 3 n 4 pag.233
14 Sculati O. et al. Ortaggi, frutta e legumi uno degli scudi protettivi per la salute. Apporti raccomandati e gestione delle quantità “a colpo d’occhio”, MeDia, periodico trimestrale patrocinato dall’Associazione Medici Diabetologi (AMD) e dalla Società di Medicina Generale (SIMG), 2004; 4:135-141
15 Oliviero Sculati, La dietetica per Volumi, in: Eugenio Del Toma. Prevenzione e terapia dietetica Una guida per medici e dietisti, Il pensiero Scientifico Editore, ISBN: 978-88-490-0109-9, 2005
16 Volume Dietetica e Nutrizione, Maria Luisa Amerio,Giuseppe Fatati. Il Pensiero Scientifico Editore, prima edizione del 2007 ( pag 431-442)
17 ADI Magazine mar 1999, pg 36. Il progetto di Prevenzione e Nutrizione ADI SIMG, lo stato dell’arte.
18 Sculati O et al. Efficient prevention of overweight and obesity in the experience of family practitioners and "nutrition units" of the public health system in Lombardy Ann Ig. 2006 Jan-Feb;18(1):41-8.
19 McGaffey A et al. Can Elvis Pretzley and the Fitwits improve knowledge of obesity, nutrition, exercise, and portions in fifth graders? Int J Obes (Lond). 2010 Jul;34(7):1134-42.
20 Wolfenstetter SB et al, Body weight changes and outpatient medical care utilisation: Results of the MONICA/KORA cohorts S3/F3 and S4/F4. Psychosoc Med. 2012;9:Doc09.
21 Laura López B et al.Validation of food photographs as a tool to quantify portion size. Rev Chil Nutr Vol. 33, Nº3, Dic 2006
22 Corriere della Sera, 19 Marzo 2014. Il «porzionometro», guida pratica alle porzioni da mettere nel piatto.
23 Università degli Studi di Genova, La dieta nella fisiologia umana, Med/49 ; https://unige.it/off.f/2016/ins/10237.html?codcla=9288 accesso Nov 2017
24 Franco De Michele, Marilena Durazzo, Università degli Studi di Torino, Dipartimento di scienze Mediche Alimentazione e Stili di Vita. Centro interuniversitario Agorà Scienza 2015.
25 Piano della Qualità dell’Assistenza Diabetologica ASL Torino 1 PDTA 02 Educazione Alimentare Strutturata. Dietoterapia. Allegato 04, 2001
26 ASL Varese Obesity day e percorsi della salute: si parte domenica 5 Ottobre. Comunicato n. 321/2014
27 Regione Piemonte, ufficio stampa ASL AT,.Villafranca d'Asti: lotta all’obesità nella Casa della Salute. Un servizio ambulatoriale nuovo: la dietetica per volumi e il counselling nutrizionale per pazienti di tutte le età. 14/3/2017
Michele Sculati - P IVA: 03050460165
Via F. Galmozzi, 12 - 24127 Bergamo (BG) - Telefono 035 2652484